Lo sapevo ma non me l’aspettavo

Screen Shot 2016-02-11 at 10.16.16 AM

La mia migliore amica partorisce a giorni, ovvero deve partorire da circa dieci giorni (daje), e io volevo dirle che non sono mai stata la mamma di un neonato ma qualcosa la so, o l’ho scoperta strada facendo.

So che quando aspettavo K pensavo che quando sarebbe arrivato sarei stata così contenta così felice così entusiasta che non avrei mai, dico mai, sentito la stanchezza. Sarei stata un supereroina dell’energia. WonderMom. MilliontaskingMe. Cazzate ne ho pensate tante nella mia vita ma questa ha proprio vinto.

Pensavo di aver letto abbastanza libri e stabilito la mia filosofia di genitore e deciso quello che si poteva fare e quello che assolutamente no. Ho scoperto che quello che ho studiato si deve adattare alla personalità (esuberante?) di mio figlio, che ho sempre tanto da imparare e che l’aiuto degli altri, genitori, insegnanti, amici, gruppi di supporto e risorse varie, è -quasi-sempre il benvenuto. E che ieri gli ho permesso di mangiare gelato per merenda e cupcake dopo cena.

Pensavo che sarei stata il genitore più flessibile e pazzerello ma sono anche quella che programma le giornata di K minuto per minuto e spesso si arrabbia più velocemente. Che avrei seguito i suoi interessi ma poi l’ho iscritto al corso di Street Art invece che a calcio e non è stato un successo.

Sapevo che sarebbe stato bello essere mamma ma non così tanto. Sapevo che mio figlio avrebbe avuto un bravo papà ma non così tanto. Sapevo che i nonni sarebbero impazziti ma non tanto da scrivermi su Whatsapp alle tre di notte dell’avvistamento dei Paw Patrol in cartoleria, o da cantare miscappalapipì tutti in coro il sabato mattina su Skype.

Sapevo che la casa sarebbe stata un po’ più in disordine, ma i lego nella custodia del computer e i minions dentro il cesso, non me li aspettavo con certezza. Non ti dico dello stato della macchina, che è meglio. Sapevo che sarei stata sempre orgogliosa di mio figlio, anche quando mi ha detto che da grande vuole fare Bruno Mars.

Non sapevo che ci sarebbero stati momenti in cui ho detto non ce la faccio, e Tony mi rassicurava dell’opposto, e viceversa. Avevo intuito ma ho scoperto con una piacevole consapevolezza come andarsi a fare una doccia di cinque minuti può essere piacevole quanto una vacanza di tre settimane a Lampedusa dove vai tutti i giorni alla spiaggia dei conigli e giri l’isola in tandem e mangi gli arancini e panzerotti per pranzo. Mmm, quasi.

Non sapevo che in questo momento così importante per te sarei stata a diecimila chilometri di distanza, e neanche me l’aspettavo.

Daje che in estate mi dici cosa hai scoperto (z)tu.

 

 

 

 

 

9 thoughts on “Lo sapevo ma non me l’aspettavo

  1. Non sono stata molto on line in questo periodo e mi ero persa gli ultimi tuoi post, che ora mi sono letta tutti d’un fiato. Ti scrivo solo quattro parole: grazie per averli scritti.

  2. Ma certo che l’arrivo di un figlio o di una figlia cambia molto nell’economia casalinga. Nel senso che ci si deve adattare alle sue esigenze, che sono prioritarie sulle nostre.
    Ti ho sempre ammirato per il passo che hai fatto con little K e credo che sarai ripagata.
    Ciao e sereno fine settimana

  3. Quando pensi di diventare mamma immagini tante di quelle cose “sarà così farò cosà”, poi arrivano loro e ogni singolo giorno ti rendi conto che non avevi capito niente 🙂

  4. Anch’io non sapevo tante cose ed ero certa di altre e poi tutto si è rovesciato e ora, se devo dare un consiglio a una nuova mamma, le dico non farti illusioni: tutto sarà diverso da come credi. Molto meglio o molto peggio. A volte solo diverso

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...