Buoni e cattivi propositi

Fra una impronta digitale e l’altra, non avrete mica creduto che mi fossi dimenticata di narrare di un’enarrabile cena natalizia…

Davanti alla tavola imbandita con lasagne vegetariane al pistacchio e zucchine meticolosamente preparate nel tempo record di otto ore da Tony mentre io nel contempo infornavo pane, biscotti e brownies, inventavo polentine ai funghi per celiaci dell’ultimo minuto e ricavavo candele natalizie da bottiglie di birra, i soliti noti e qualcun altro invadono la nostra casa e si sparpagliano tra le troppe poche sedie e la moquette.

V. ci stupisce con un’entrata trionfale accompagnata da una coraggiosa quanto stramba coinquilina finalmente pescata chissà dove – brutta copia germanica e sovrappeso di Mia Farrow in Hannah e le sue sorelle-, un gioco da tavola complicatissimo ed un’ottima bottiglia di Porto. R. non ci stupisce affatto con il suo succo di ciliegia, la sua insalata scondita ed il Bingo. Cisco la guarda sconsolato, si ingozza di cereali molto poco natalizi e ripiega le sue attenzioni su una vitale e procace austriaca di cui non sapremo mai come e perchè è finita al nostro desco con un piattino di datteri ripieni di formaggio di capra. Yazi porta la sua scorta personale di birra Monelo e la sua solita vivacità da bradipo che viene subito presa di mira da LaCana, mia nuova collega italiana dai tratti finnici che discorre in inglese con forte accento abruzzese, da cui il nome. Poi c’è il piccolo e buffo turco, noto anche come il ribelle dell’Anatolia, che dopo aver mangiato e gustato di tutto e di più vota come piatto della serata il pane fatto in casa accompagnato dall’olio from Sicily. Le gioie semplici della vita.

Dopo un eccitante giro di Bingo, molti confusionari giri del gioco artistico ed imprevedibile di V. ed altri non pervenuti di Porto, stiliamo e mixiamo i nuovi propositi per l’anno che verrà.

Yoga alle sei del mattino due volte a settimana. Mollare danza del ventre ed iniziare il corso di tip tap. Eliminare i carboidrati. Cedere agli e-book. Cambiare casa. Cucinare più veganamente. Evitare di traslocare in un altro continente. Farsi trovare una fidanzata da mammà. Un viaggio coast to coast in bicicletta. Studiare cinese e coreano. Andare a tutte le mostre gratuite con aperitivo compreso. Trovare nuove scuse per non passare l’aspirapolvere. Abbonarsi al NYT. Imparare le regole del football americano. Andare oltre il primo capitolo de Alla ricerca del tempo perduto. Ribellarsi alla pubblicità su WP (!). Cure ipervitaminiche per capelli più lucenti. Imbastire complicati algoritmi matematici. Nutrirsi esclusivamente di croccantini. Smettere con la cannella.

…partecipava anche Cabiria…

Da tutti noi, buon anno e buoni ma anche cattivi nuovi propositi!

Tortine brisè all’olio

Rigorosamente con preziosissimo olio d’oltroceano.tortine finocchi

Ingredienti:

Per la pasta brisè:

  • 250 gr. di farina
  • 90 ml. di olio evo
  • 100 ml di acqua
  • 1 cucchiaino di bicarbonato
  • 1 cucchiaino di sale

Per la crema:

  • due finocchi
  • olio
  • sale
  • pepe
  • yogurt
  • sesamo
  • timo

Per decorare:

  • carote
  • noci pecan

Come procedere:
Per la pasta brisè, impastare tutti gli ingredienti in una ciotola, fare un panetto e metterlo in frigorifero per almeno mezz’ora. Poi stendere il panetto sulla spianatoia e ricavarne tante piccole formine con cui rivestire lo stampo per i muffin. Riempire con la crema ai finocchi. ottenuta frullando due finocchi bolliti, lo yogurt, tre cucchiai di sesamo. sale, pepe ed olio, e ricoprire con un po’ di timo. Far cuocere in forno a 180° per una trentina di minuti. Quindi decorare con noci pecan e carote.

Annunci

34 thoughts on “Buoni e cattivi propositi

  1. Ahah sembrano più personaggi usciti da uno qualunque dei nostri meeting di lavoro! Abbiamo dei colleghi molto pittoreschi 🙂 Comunque eliminare i carboidrati la vedo durissima. E quelle “lasagne vegetariane al pistacchio e zucchine”? Vogliamo parlarne? Io voglio la ricetta, ecco.

  2. Come invidio il tuo modo di vivere e il tuo essere così eterogeneo. Erano i miei sogni di cent’anni fa……Volevo studiare alla scuola interpreti e “mi hanno fatto fare” ragioneria (allora non potevo ribellarmi), volevo studiare scienze politiche e poi andare all’estero e mi sono ritrovata…chiusa in casa. Vabbè, ora sono serena con i miei rimpianti. Lo dico sempre che è meglio avere rimorsi che rimpianti, almeno ti sei tolta qualche voglia, no?
    Ti auguro un mondo di bene, al di qua e al di là dell’oceano, continua ad essere quella che sei.
    Affettuosi auguri.

  3. Un Natale coi fiocchi tra divertimenti e piatti appetitosi.
    Buoni propositi per 2013. Sicuramente quello da seguire sono le indicazioni della mamma per il futuro in due.
    Ordunque siamo alla fine di questo 2012 e staimo per cominciare ul 2013 che speriamo decisamente migliore di quello che ci sta lasciando.
    Buon inizio di 2013.
    Un abbraccio

  4. Aspetta che mi concentro… Allora, qui sonole 6 e 30 del mattino meno 9 ore di fuso orario emmmmm da te sono le 21 e 30 del 30 dicembre quindi, quando qui scoccherà la mezzanotte lì saranno le 15 del 31, quindi per farti gli auguri giusti che valgano per tutto il 2013 e non solo per qualche ora del 2012 dovrò passare (“dovrò” rigorosamente tra virgolette) alle 9 del 1 gennaio…ce la posso fare.
    Se mi hai seguita fin qui: a presto…ma perchè smettere con la cannella? Io tra qualche minuto vado a preparare proprio dei deliziosi biscottini alla cannella e nocciole 😀 ♥

  5. Ho notato che hai passato un Natale con molta gente (Anche improvvisata); beate te che puoi farlo! Sai, se si vive in famiglia non sempre si può passare le feste in questo modo (Con persone improvvisate) perché dipende molto dalle persone ce compongono la tua famiglia. Comunque sono sfiziosissime queste tortine! Brava 10 e lode!

  6. Direi un ultimo dell’anno divertente e movimentato! Tanti auguri, un po’ in ritardo!
    mi piace questa ricetta: i pranzi e le cene qua non sono ancora finiti. Credo che potrà essere un ottimo aperitivo da portare a casa di amici/parenti/sconosciuti 🙂

  7. Ti sei scordata il proposito di andare finalmente alle Hawaii! Che bella banda di matti che siete, come mi sarebbe piaciuto esserci! Certo che un giorno dovrai postare qualche foto di tutta questa gente, sarei curiosa di vedere le loro faccie, chissa’ se sono come me le immagino.
    bacioni da Chi-town
    Giulia

  8. buoni e cattivi propositi, ogni tanto dovremmo cominciare da quelli cattivi…. per vedere di nascosto l’effetto che fa 😉
    buon anno non importa che sia il 15 gennaio vero? Come si dice chi ben comincia…. non e’ a meta’ dell’opera pero’ almeno ha cominciato bene 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...